Elettroniche Alpego per un’agricoltura 4.0

Aprile 4, 2024

La filiera agricola si trova ad affrontare sempre maggiori sfide: dai cambiamenti climatici alla sicurezza alimentare, fino alle crisi geopolitiche, sono tanti gli ostacoli che ogni azienda del settore deve tener conto nel definire una propria strategia di azione, al fine di operare in maniera veloce, efficiente e al minimo dei consumi, mantenendo la qualità del prodotto sempre alta.

Per rispondere a queste esigenze, è in atto già da diversi anni la transizione verso un modello di agricoltura 4.0 e smart, che unisce agronomia, tecnologie e sistemi informativi fin dalla produzione degli stessi macchinari agricoli. Alpego propone le nuove tecnologie dell‘Alpego Intelligence, sviluppate internamente grazie a un lungo lavoro tecnico per poter offrire macchine sempre più performanti e affidabili.

Agricoltura 4.0, le soluzioni progettate da Alpego

L’agricoltura 4.0 valorizza le nuove tecnologie emergenti per apportare soluzioni innovative nel mercato, con il file di migliorare le prestazioni in campo, la produttività, la qualità dei prodotti, il tracciamento della filiera e, contestualmente, diminuire gli sprechi.

Facendo suoi questi principi, Alpego ha consolidato un proprio team di sviluppatori per programmare le elettroniche da applicare alle macchine, realizzando differenti pacchetti.

Alpego A.I. GUARD

Il pacchetto A.I. GUARD consente di monitorare numerosi parametri della macchina direttamente dal posto di guida: dal monitor, infatti, è possibile controllare la temperatura delle trasmissioni meccaniche e il regime di rotazione delle stesse. Inoltre, è presente un sistema di allarmi visivi/acustici che avvisano il superamento dei livelli critici di temperatura e segnalano l’intervento dei limitatori automatici dei cardani. Infine, il sistema consiglia gli interventi di manutenzione programmati per permettere all’operatore di avere una macchina sempre al massimo delle prestazioni.

A.I. GUARD è disponibile di serie negli erpici rotanti DTEK e DTEK PLUS, entrambi presentati in esclusiva mondiale ad Agritechnica 2023, e al modello più grande della famiglia DMAX.

Monitor AI Guard

Alpego A.I. MOVE

Per aumentare ancor più l’efficienza dei propri prodotti, Alpego ha sviluppato il secondo pacchetto A.I. MOVE che, oltre a includere tutte le caratteristiche dell’A.I. GUARD, permette la gestione di funzioni e accessori dal monitor del trattore, riducendone le connessioni idrauliche.

Solo per citare alcuni delle funzionalità possibili, questa elettronica permette di: controllare apertura e chiusura della macchina, regolare la pressione e profondità di lavoro, controllare la lavorazione in maniera precisa e geolocalizzata, gestire la lavorazione tramite Task Control e raccogliere dati. Il tutto si traduce in una maggiore sicurezza per l’agricoltore, che opera dal posto di guida, e in una lavorazione con minori tempi e costi di carburante ridotti. Guarda l’animazione che illustra le numerose funzionalità dell’elettronica, visita il nostro canale YouTube “Alpego Training Channel”.

Presente di serie nel nuovo ripuntatore idropneumatico pieghevole SKAT MAX, l’elettronica A.I. MOVE può accessoriare anche diversi erpici rotanti e seminatrici combinate, consentendo un’evoluta gestione ISOBUS delle funzioni. È possibile utilizzare entrambe le elettroniche anche con un trattore privo di ISOBUS attraverso un monitor UT.

Monitor AI Move

Il futuro dell’agricoltura 4.0 si basa sui dati

Alpego è al lavoro per progettare nuove elettroniche ed estendere queste tecnologie all’interno di tutte le gamme, per offrire ai propri clienti soluzioni concrete rispetto ai bisogni del settore. L’agricoltura 4.0 si sta concentrando sull’ottenimento e l’archiviazione di dati, su una gestione sempre più automatica della macchina e sui sistemi integrati: tutte qualità che facilitano il lavoro in campo, a vantaggio sia dell’azienda agricola sia dei successivi consumatori.

Visita la pagina dedicata all’Alpego Intelligence per maggiori informazioni sui nostri prodotti.

Condividi l'articolo

Articoli recenti