Tramogge polifunzionali: la guida completa

Giugno 4, 2024

L’agricoltura del futuro è improntata sull’innovazione e sull’efficienza, e le tramogge polivalenti sono uno strumento chiave in questo contesto. Unendo la precisione della semina con la distribuzione mirata dei concimi, queste macchine stanno rivoluzionando il modo in cui gli utilizzatori affrontano le sfide del settore. Scopri come la semina combinata con le tramogge polifunzionali può ottimizzare il tuo processo produttivo, risparmiando tempo e risorse.

Diverse operazioni in un unico passaggio

L’adozione delle lavorazioni combinate, che coinvolge diverse macchine agricole tra cui le tramogge polivalenti, offre numerosi vantaggi in termini di efficienza, sostenibilità e qualità del raccolto. Infatti, questa metodologia di lavorazione agricola permette di eseguire contemporaneamente più operazioni, ovvero lavorazione del terreno, semina e/o concimazione, riducendo significativamente i tempi di lavoro e ottimizzando l’uso delle risorse disponibili.

I principi dell’agricoltura conservativa e della minima lavorazione, caratterizzati da una limitata lavorazione del suolo al fine di preservarne la struttura, la biodiversità e le componenti chimiche, contribuiscono a ridurre l’impatto ambientale associato alle pratiche agricole, con conseguente riduzione delle emissioni di gas serra. Con macchine più versatili è possibile seminare o fertilizzare direttamente sul terreno sodo, anche coperto da residui colturali, con precisione e localizzazione dei prodotti. In questo contesto l’utilizzo di tramogge polifunzionali risulta strategico

Vuoi saperne di più? leggi l’articolo dedicato alla seminatrice combinata.

Le tramogge polifunzionali

Le tramogge per semi e/o concimi sono formate generalmente da un serbatoio in acciaio di varia capacità. A seconda del modello scelto, esse si collocano anteriormente o posteriormente al trattore. Si caratterizzano per la presenza di uno o più sistemi di distribuzione che dosano con precisione e in maniera omogenea il flusso di prodotto in uscita. L’intera distribuzione può essere gestita manualmente o automaticamente, a seconda della tecnologia di cui dispone il trattore abbinato.

Le tramogge possono essere progettate per distribuire diversi tipi di prodotti, come semi di svariate colture, concimi granulari ed organici, sovesci e miscugli o altri prodotti specifici. Grazie a svariati controlli elettroni, queste attrezzature consentono di lavorare in modo efficiente con un minor stress dell’operatore, riducendo le complessità che comportano queste fondamentali operazioni agricole.

Precisione e concimazione localizzata

Seguendo i principi dell’agricoltura di precisione, le aziende stanno investendo su tecnologie mirate a minimizzare i costi e massimizzare i risultati. L’obiettivo è ottenere il massimo dai propri raccolti eliminando eventuali sprechi ed eseguendo solo i passaggi indispensabili alla coltivazione.

A rispetto di ciò, si può effettuare una concimazione localizzata, pratica agronomica che mira a distribuire i nutrienti direttamente nella zona radicale delle piante. Oppure, la fertilizzazione in contemporanea alla semina, avviene posizionando sul terreno i semi unitamente al concime in granuli, rispetto alla tradizionale distribuzione a pieno campo. In entrambi i casi, si riducono quindi gli sprechi e si massimizza l’efficacia dell’apporto nutritivo. Questo approccio consente di fornire alle colture ciò di cui hanno bisogno, nel momento migliore, ottimizzando l’assorbimento dei nutrienti e migliorando la salute del raccolto.

Tutti i vantaggi

Localizzando il concime con l’uso delle tramogge si migliora l’efficienza agronomica della coltivazione, grazie a: 

  • Riduzione della distanza media fra radici delle piante e concime; 
  • Creazione di una zona a elevata concentrazione di elementi, utile a una maggiore disponibilità nutritiva per la pianta, in particolare per la prima radicazione; 
  • Riduzione dello spreco di concime intercettato dalle infestanti, soprattutto ai primi stadi di sviluppo della coltura; 
  • La pianta è più resistente agli sbalzi climatici, compensando la minore disponibilità naturale di nutrienti nel terreno; 

Utilizzando una tramoggia polivalente è possibile implementare la concimazione localizzata in modo efficiente ed efficace. La macchina consente di dosare con precisione la quantità di fertilizzante da distribuire e di posizionarlo esattamente dove è necessario, vicino alle radici delle piante. In questo modo, si riducono gli sprechi e si ottiene una distribuzione uniforme dei nutrienti nel terreno.

tramoggia polifunzionale

Scopri il modello Alpego più adatto per te

Le macchine agricole Alpego nascono per rispondere alle necessità del settore, integrando tecnologia, massima affidabilità, precisione e sostenibilità. All’interno delle gamme sono presenti anche due modelli di tramogge frontali polifunzionali Alpego: si tratta delle Fertidrill ASMAX e ASPRO, realizzate con il miglior acciaio altoresistenziale. Generalmente posizionate frontalmente al trattore, consentono molteplici combinazioni anche con diversi tipi di macchine, aumentandone la versatilità di impiego.

ASMAX e ASPRO possono lavorare nelle più difficili condizioni di lavoro, garantendo il massimo delle prestazioni. Entrambe sono in grado di gestire efficacemente piccoli o grandi semi (per esempio frumento, orzo, avena, colza, trifoglio, soia, piselli) e concime. Ciò è possibile grazie alla presenza del dosatore volumetrico Dosal, robusto e affidabile, in grado di dosare anche fertilizzanti di grande quantità (2-450 Kg/ha).

Entrambe le versioni sono dotate di gestione completamente elettronica della semina. Nella versione a controllo elettronico ISOBUS la macchina è totalmente gestita da un monitor nella cabina del trattore, usufruendo di tutte le funzioni compatibili e di specifici Task Controller. 

È disponibile anche il nuovo sistema di distribuzione di fertilizzanti AFDS presentato ad Agritechnica 2023, progettato per tutte le tramogge frontali in abbinamento a seminatrici monogerme, sarchiatrici e in generale tutte quelle attrezzature che necessitano di un kit di fertilizzazione. La resa è incrementata grazie alla presenza di nuovi funghi e nuovi cicloni.

Tramoggia ASPRO

Adatta per l’utilizzo nell’agricoltura professionale, la tramoggia ASPRO è adatta nelle fasi di semina o di fertilizzazione. Le prestazioni in campo sono ottime, così come gli alti flussi di lavoro grazie alla sua tramoggia da 1400 l, soddisfando i più recenti standard dell’agricoltura di precisione. Compatibile con più erpici rotanti e preparatori a dischi della gamma Alpego, può lavorare in abbinamento a trattori con potenza da 120 a 500 HP. Inoltre, ASPRO è studiata per l’utilizzo in combinazione per la semina dei cereali fino ad una larghezza di 6 m.

Dato che le esigenze degli agricoltori sono varie e numerose, Alpego ha progettato due differenti allestimenti disponibili:

  1. La configurazione standard prevede la tramoggia frontale, le relative barre di semina e la testa di distribuzione centralizzata, fissata sulla barra e dotata di sistema Tram-Line per la gestione delle passate del trattore. Durante il trasporto su strada l’ingombro in larghezza è di 2,5 m.
  2. La configurazione concimatore, invece, prevede la tramoggia frontale, la testa di distribuzione dedicata alla distribuzione del concime con numero ridotto di uscite, e permette la combinazione con svariate macchine agricole: sarchiatori, seminatrici monogerme, coltivatori, preparatori, rulli, ecc.

Tramoggia ASMAX

Per un utilizzo altamente professionale è stata studiata la tramoggia polifunzionale ASMAX, adatta anche per le condizioni più impegnative e intense. La sua caratteristica unica è che può distribuire sementi e fertilizzanti anche in contemporanea e in gran quantità, grazie alla sua capacità di carico di 2300 l. Compatibile con più erpici rotanti e preparatore a dischi della gamma Alpego, può lavorare in abbinamento a trattori con potenza da 120 a 500 HP.

Nella configurazione monoprodotto, ASMAX è studiata per la semina dei cereali fino ad una larghezza di 8 m o per la distribuzione di concime in abbinata a differenti tipi di attrezzature (sarchiatore, seminatrice di precisione, coltivatore ecc.). Come nel caso della ASPRO, anche la tramoggia ASMAX è utilizzabile in diverse configurazioni:

  1. La configurazione standard è composta da: tramoggia frontale, relative barre di semina e testa di distribuzione centralizzata fissata sulle barre.
  2. La configurazione BITUBE è composta da: tramoggia frontale, relative barre di semina e doppia testa di distribuzione centralizzata fissata sulle barre. Questa configurazione è indispensabile per chi cerca il massimo della resa da una sola macchina, in quanto tramite le due teste di distribuzione centralizzate a snodi indipendenti i semi e il concime sono contemporaneamente depositati nel terreno.
  3. La configurazione concimatore è quella da preferire in caso si voglia procedere con la sola fertilizzazione, lavorando in combinazione a svariati tipi di macchine (seminatrici monogerme, sarchiatori, coltivatori ecc.).

Nella configurazione standard e Bitube, l’erpice e la barra di semina si richiudono a 2,5 m di larghezza per il trasporto su strada.

Scegli la giusta combinazione

Le combinate ALPEGO offrono soluzioni all’avanguardia grazie a molti anni di esperienza nella lavorazione del terreno e della semina. Progettate per condizioni professionali difficili, garantiscono il massimo dell’affidabilità e della versatilità.

Le tramogge Alpego sono progettate per lavorare in condizioni professionali e difficili, garantendo il massimo dell’affidabilità. Grazie a molti anni di esperienza nella lavorazione del terreno e della semina, siamo in grado di proporti differenti combinazioni con erpici rotanti fissi, pieghevoli, e preparatori a dischi, al fine di individuare la scelta migliore per le tue esigenze.

Per un utilizzo con volumi maggiori, è possibile abbinare a ogni tramoggia il microgranulatore supplementare MICRO-JET, che può contenere prodotti granulari o piccoli semi. L’iniezione forzata del prodotto avviene direttamente sul dosatore, mentre la distribuzione è completamente elettrica grazie alla gestione ISOBUS. Con la sua capacità di 120 l, MICRO-JET permette di distribuire contemporaneamente 2 prodotti nella ASPRO e 3 prodotti nella ASMAX.

Condividi l'articolo

Articoli recenti